Uncategorized

4 maggio

By on May 4, 2012
Il 4 maggio di due anni fa ho provato la scossa più forte
della mia vita:
Non era un terremoto, o almeno lo è stato solo per me.
Pochi minuti dopo aver fatto la consueta mammografia di
routine, aspettavo tranquillamente di essere mandata via, e invece vengo a
sapere che era presente un nodulo che non lasciava dubbi.
Ho provato la stessa sensazione dolorosa di quando a volte
mi è capitato di picchiare la testa nello spigolo di uno sportello rimasto
aperto, come un fortissimo dolore improvviso che ti toglie il respiro…
Non ho avuto neanche il tempo di realizzare cosa stava
succedendo… sono rimasta sospesa, attonita mentre entravo nella spirale serrata
di analisi, biopsie, pre-ospedalizzazioni ed infine l’intervento.
Erano  passati solo
venti giorni ed ero già tornata a casa, operata e con tutte le rassicurazioni
dei dottori che era tutto a posto.
L’adrenalina che nel frattempo mi portavo dentro mi aveva
permesso di affrontare tutto serenamente e con grande  ottimismo.
Poi ricominciava la vita di tutti i giorni,  il lavoro, la famiglia  e piano piano cominciavo a realizzare tutto
quanto era successo.
Con gli alti e bassi, momenti di grandi certezze e momenti
di dubbi profondi.
E qui ho scoperto una grande realtà che finora avevo solo
vagamente intuito: la solidarietà  femminile
che corre sulla rete,  il filo sottile
che lega donne di tutte le età.
E’ grazie anche a questo filo che, come il filo di Arianna, mi indica la strada io riesco a non perdermi nei miei pensieri
E’ strano, ma anche questa è una delle cose per cui è valsa la pena anche ammalarsi.
La mia vita si è riempita magicamente di persone più o meno virtuali,  che mi hanno sostenuto e ascoltato.
So che ci sono, mi ascoltano, sono diventate tesoro per me.
E per questo spero di essere stata anche io di aiuto e cercherò sempre di esserlo nel mio piccolo alle amiche che sono passate dalla mia stessa strada e che sono comunque nei miei pensieri.
Grazie amiche, grazie  di cuore, e buon 4 maggio!   
TAGS
RELATED POSTS
6 Comments
  1. Reply

    ilenia

    May 4, 2012

    ….e tanti auguri, perchè per una mia amica affrontare questo male ha significato Rinascere, uscire di nuovo da un utero di dolore nel quale si era rinchiusa, lasciando fuori tutti, ILE

  2. Reply

    Lallabel

    May 4, 2012

    Tanti auguri per questo anniversario così importante cara, purtroppo è una realtà molto diffusa e le storie come la tua sono importanti e di conforto per tutte! Io sono come te, quando mi trovo in mezzo al problema l'adrenalina mi permette di mantenere i nervi saldi, l'ottimismo e la forza. Quando tutto "finisce", o almeno finisce l'apice, mi rendo conto di quello che è successo e spesso crollo… per fortuna la mia natura positiva mi fa riprendere in fretta!
    Ti abbraccio!

  3. Reply

    patrizia P

    May 4, 2012

    …..♥♥♥…..

  4. Reply

    Beta

    May 4, 2012

    E io ti abbraccio… forte… perchè un anno e mezzo fa vivevo "da spettatrice" (mia mamma e la mia migliore amica) questa botta improvvisa… e non aggiungo altro, se non che anche loro possono "felicemente" raccontarlo…

  5. Reply

    barbara

    May 4, 2012

    un abbraccio fortissimo. non ci conosciamo, ma siamo donne!
    barbara
    http://www.artedelluncinetto.blogspot.com

  6. Reply

    Rosa

    May 4, 2012

    Che dire?? Ti sono vicina, ci conosciamo da poco,ma mi permetto!!
    Il mio augurio è quello di trascorrere tanti anniversari, per poterlo raccontare con il sorriso sulla bocca!!
    xo Rosy!

LEAVE A COMMENT

* OBBLIGATORIO

Patrizia Donaglia
Viareggio

Mi chiamo Patrizia, Sono un’insegnante di scuola primaria, appassionata della vita, con mille idee per la testa che vorrei condividere con voi in questo spazio!

Archivio
Categorie
LikeBox
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Google+
Traduci

Per continuare la navigazione devi accettare i cookies maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Chiudi